Home » Incontri » Cosa fare se un incontro va male

Cosa fare se un incontro va male

Cosa fare se un incontro va male

Non tutti gli incontri riescono “col buco”. Ovvero non tutti gli incontri vanno come ci aspettavamo, e quando deludono le aspettative può anche essere difficile farlo capire all’altro. Ma cosa fare se un incontro va male? Come uscirne? Come comunicarlo al nostro interlocutore?

Incontri che vanno subito male

A volte basta un attimo: scendiamo dall’auto e vediamo l’altra persona, rendendoci conto da subito che non fa per noi. Magari è il suo aspetto esteriore, magari è qualcosa “a pelle” che non ci convince… In questi casi a volte è dura uscirne, perché c’è ancora davanti tutta una serata. E forse l’altra persona è attratta da noi, e ha emozioni e sensazioni diametralmente opposte.

In un attimo può svanire la magia creata online, anche quel brivido che solo il sexting o la chat online sanno regalare. Specie se il nostro è un incontro infedele.

Le strade percorribili sono diverse. Ecco le principali.

1. Garbati e schietti.

Conversate, vi presentate, parlate per qualche minuto. Vi mostrate gentili ma distaccati. Poi puntate sulla sincerità, con estremo garbo. E le dite che siete contenti per la serata, ma che non avete avvertito quella “scintilla” magica che vi aspettavate. Quindi, però, vi mostrate gentili e le proponete di restare ancora un pò assieme, scusandovi per la vostra schiettezza. Fondamentale: prima di dirle che non ve la sentite, elencatele una serie di aspetti positivi e cose che vi piacciono di lei, per non distruggere la sua autostima.

2. La telefonata all’amico.

La via di fuga solita è la telefonata. Qualcuno ci chiama e siamo costretti ad andare. Ora lo sanno tutti che questa è una scusa bella e buona, quindi bisogna saper mettere in atto la manovra per riuscire. Strategia vile, dopo la quale è garantito che non sentirete mai più la persona interessata, passando per l’ennesimo codardo e/o “maschio idiota”.

3. Portare avanti la serata.

Terza possibilità è tirare avanti. Vivere la serata, senza mostrarvi seduttivi o troppo entusiasti, ma senza neppure essere dei rigidoni. Magari sarà dura, magari lei cercherà di sedurvi, ma se non vi sbilanciate potrebbe capirlo da sola che no, non è il caso.

4. Prevenire.

Un’altra possibilità è prevenire a priori. Organizzando un primo incontro veloce, fugace, indolore. E forse è anche meglio, per non investire troppo in aspettative. “Oggi alle 14.30 sarò in via tal dei tali…ti va di stare al bar con me per un quarto d’ora?”. Se va bene, il quarto d’ora diventeranno 3 ore. Se va male, potrete andar via senza colpo ferire, e poi spiegarle tutto via web.

Incontri che non decollano

Ci sono poi incontri che vanno male nell’esito definitivo, anche se partono bene. Sono quegli incontri dove la prima impressione è neutra o addirittura positiva, mentre conoscendo la persona ci accorgiamo che non fa proprio per noi. A volte, addirittura, questo succede mentre le persone provano a fare sesso. Qui la maggior confidenza vi autorizza ad essere sinceri, ma con delicatezza. Raccontate all’altro quel che avete visto e sentito di positivo in lui/lei, e poi mostrate con garbo il motivo per cui pensate non sia il caso di continuare.

Ringraziate sempre, soprattutto, per il bel tempo trascorso assieme.

Verifica Anche

tradimenti virtuali

Donne infedeli e tradimenti virtuali

Cosa sono i tradimenti virtuali? Esistono donne infedeli soltanto sul web, senza passare ai cosiddetti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *